📈Risparmiare i primi 100K📈


Ben tornati Italo Australiani!


Oggi inizia una bellissima collaborazione iniziata circa un mese fa con i nostri colleghi di risparmi di INVESTIRE CON BUON SENSO (www.investireconbuonsenso.com), infatti abbiamo deciso di ospitarci a vicenda sui nostri rispettivi blog.


Spesso sul loro sito hanno menzionato il termine FIRE spiegandone significato e condividendo i loro parereri.

Noi di Italo Australiano speriamo che questo nuovo progetto possa stimolare ulteriormente i nostri lettori a comiciare il loro percorso verso la propria indipendenza finanziaria, qualunque cosa significhi per voi.

Nei loro articoli troverete di frequente riferimenti specifici all'Italia, ma imparerete a scoprire come spesso nel mondo degli investimenti, i confini siano solo un' illusione.

Oggi i nostri amici di Investireconbuonsenso.com cercano di rispondere ad una domanda che spesso ci si pone all'inizio del proprio percorso verso FIRE, "QUANTO TEMPO IMPIEGHERO' A RISPARMIARE I MIEI PRIMI 100K?"

Andiamo a scoprire insieme la loro risposta!

Buona lettura!


Due dei pilastri più importanti di ogni buon investimento finalizzato al raggiungimento di un obiettivo di lungo periodo sono il tempo ed il rendimento.

Il tempo è un nostro amico nella parte iniziale di ogni piano di investimento, mentre viene visto con un certo timore nella parte centrale o addirittura finale dello stesso. Il motivo è ovvio, ogni negativa oscillazione di mercato mette in discussione tutto ciò che abbiamo accumulato fino a quel momento.

Ecco spiegato perché viene consigliato, ad esempio a coloro che accantonano soldi per il periodo del ritiro dalla vita lavorativa, di ridurre gradualmente il rischio dell’investimento.

Leggi anche: Ma quanto denaro mi servirà quando sarò in pensione?

Tutto vero, tutto giusto, ma in questo post capiremo come, grazie all’eccezionale macchina della capitalizzazione composta degli interessi, ogni anno che passa ha un valore decisamente diverso in termini di aumento della ricchezza.


Tutti quanti sappiamo con quanto sacrificio ognuno di noi è riuscito (o riuscirà) ad accumulare 100 mila Euro di risparmi nel corso della propria vita.

Un misto di soddisfazione e depressione ci raggiunge in quel fatidico momento.

Soddisfazione perché sono tanti soldi che ripagano gli enormi sacrifici; depressione perché per arrivare a quel risultato ci abbiamo messo un sacco di tempo rinunciando a molti consumi piò o meno essenziali.

Leggi anche: Perchè fare colazione a casa ci fa guadagnare 1 anno di indipendenza finanziaria – Vivere di Rendita #7

C’è però una buona notizia.

Raggiunto il traguardo dei 100 mila Euro per raggiungere i 100 successivi serviranno meno soldi e meno tempo se assumiamo costante il nostro tasso di risparmio e di rendimento. E per quelli successivi ancora meno tempo ed ancora meno soldi.


Vediamo un esempio.


Se accantoniamo 10 mila Euro all’anno sotto forma di risparmio e lo investiamo ottenendo un rendimento medio annuo del 5% ci metteremo poco più di 8 anni a raggiungere il primo traguardo.

Leggi anche: Gli scacchi e la moltiplicazione della ricchezza

Continuando così, ovvero 10 mila Euro di risparmio annuo investito al 5%, per passare da 100 mila a 200 mila Eur di ricchezza ci metteremo circa 6 anni.

Per incrementare il nostro capitale di 100 mila Euro ci abbiamo messo il 30% del tempo in meno rispetto ai primi 100.

Per arrivare a 300 mila Euro il tempo impiegato per raggiungere l’obiettivo sarà di circa 4 anni e mezzo, il 45% del tempo in meno che abbiamo impiegato per accantonare i primi 100 mila.


In forma tabellare trovate il percorso ed è evidente come ogni blocco da 100 mila richiede sempre meno tempo per essere raggiunto.



Questa è una simulazione e difficilmente il sentiero si presenterà così lineare. I bei tempi andati delle obbligazioni sicure al 5% sono solo un ricordo e come ben sappiamo più rischio = più volatilità.

Altro appunto che ci sentiamo di dare a questo tipo di simulazione è l’effetto inflazione che naturalmente limerà il potere d’acquisto del denaro accumulato dopo x anni.

Il succo della questione però è sempre quello. Aumentando il risparmio (certezza) ed aumentando il rendimento (incertezza), lo sforzo per ottenere un incremento di ricchezza è sempre più basso man mano che passa il tempo.

REPORT THIS AD

Leggi anche: Concentratevi su Cosa potete Controllare

Troppo alto il 5% di rendimento medio? Nessun problema, lo abbassiamo ad un più “umano” 3%  che possiamo anche utilizzare come tasso reale netto obiettivo per i prossimi anni.

Se riduciamo però l’effetto interesse sul capitale dobbiamo aumentare inevitabilmente il risparmio annuale per cercare di mantenere un passo simile a quello precedente.

Leggi anche: Un Euro Risparmiato è Un Euro Guadagnato

Ecco perciò che con una combinazione di 15 mila Eur abbinati ad un rendimento annuo medio del 3% ci metteremo meno tempo ad arrivare ai primi 100 mila (circa 6 anni), ma più aumenteremo l’importo accumulato più tempo servirà rispetto alla simulazione precedente per salire sul blocco successivo da 100 mila.

Il traguardo del famoso milione di Euro sarà raggiunto in circa 37 anni, solo qualche mese in più rispetto alla simulazione precedente.



Per chiudere un grafico che esprime in modo ancora più chiaro quanto tempo ognuno di noi ci metterà a raggiungere un certo obiettivo di importo, in questo caso simulando un rendimento al  3%.




Buon risparmio a tutti e non sprecate l’amico più prezioso che avete, il tempo.


Se vi è piaciuto l' articolo non dimenticatevi di lasciare un like e seguirci sulle nostre pagine Facebook e Instagram!


Italo Australiano :)

0 visualizzazioni
 

©2019 by Italo australiano. Proudly created with Wix.com